Rifugio Longoni tra i 3000 della Valmalenco

il

Un “nido d’aquila” al cospetto dei “3000” in Alta Valmalenco, questo è il Rifugio Longoni, 2450mt, del Cai Seregno, collocato su un cengione della fascia rocciosa terminale sulla cresta che scende a sud-ovest dalla sassa d’Entova, balcone panoramico sul Monte Disgrazia.

Due  sono i sentieri per salire al Rifugio, ma che, in ogni caso, seppur privi di difficoltà alpinistiche, richiedono comunque allenamento e pratica di Montagna.

Il Rifugio Longoni si raggiunge salendo da San Giuseppe in Alta Valmalenco passando  dal Rifugio Sasso Nero 1502mt, parcheggiando nell’ampio piazzale adiacente,  si percorre la strada Agrosilvopastorale che, in circa 1,5h, conduce all’Alpe Entova 1920mt, proseguendo poi, sino a trovare, all’incirca alla quota di 2240mt, l’ indicazione del sentiero che sale ripido, al Rifugio, su rocce e “piode di ganda”, dove si incrocia la deviazione che scende verso i Piani de Fora, mentre verso destra, in salita conduce al Rifugio Longoni 2450mt., ampia la vista sulle vette che lo circondano, il pizzo Tremoggia m. 3441 ed il pizzo Malenco m. 3438, di fronte la mole imponente del Monte Disgrazia.

Il Rifugio è gestito con passione e competenza dalla Guida Alpina Elia Negrini, che saprà darvi le informazioni per ulteriori escursioni, per il ritorno Elia mi ha consigliato di scendere ai Piani de Fora, splendido ed ampio terrazzo, delimitato a nord da enormi blocchi e da belle cascate generate dallo sciogliemnto della neve sui pizzi Tremoggie a Malenco,

Dai Piani de Fora, il torrente cade repentinamente, con un  altissima cascata, NON avvicinarsi assolutamente, l’escursione prosegue lungo il sentiero contrassegna dai triangoli gialli dell’Alta Via e con ripida discesa scende all’Alpe Fora, dall’Alpe sale anche il sentiero di accesso da Chiareggio.

Qualunque sentiero si scelga, l’escursione è facile sino all’ Alpe Fora salendo da Chiareggio o all’inizio del sentiero che sale da San Giuseppe, dopodichè richiede attenzione e capacità di muoversi in ambiente di Montagna, oltre ad avere attrezzatura ed abbigliamento adeguato, indispensabile verificare le Previsioni Meteo locali.

Chi non avesse esperienza o requisiti necessari ad intraprendere in sicurezza l’escursione, consiglio di avvalersi di una Guida Alpina professionista o AccMediaMontagna, che sapranno condurvi con sicurezza in ambiente montano.