Giro intorno al Sass Pütia/Roda de Pütia e Rifugio Genova/Schlüterhütte

 

 


testo e foto di Luciano Magni
Da non perdere!!!!!!almeno una volta nella vita, questo è un Tour che và fatto, accessibile alla gran parte degli escursionisti mediamente allenati, spettacolare con la mole del Putia incombente sul sentiero, baite accoglienti dove sostare, il Rifugio Genova/Schlüterhütte, rinomato per la sua cucina.
Un percorso che nonostante la discreta lunghezza(sono circa 13,5km), non stanca mai.
Si parte dal Rifugio Ütia de Börz al Passo delle Erbe, ed in breve si raggiungono i Prati del Putia e la Malga Munt de Furnella, gestita dall’amico David Erlacher; seguendo l’indicazione del sentiero n°8a, si costeggia il Piccolo Putia, Attenzione: il sentierino in costa và percorso con dovuta prudenza e dopo breve tempo, si entra nel Canalone, che si risale alla Furcela de Putia, ora le già modeste difficoltà hanno termine, per i più preparati, salendo verso sinistra si raggiunge la cima del Putia percorrendo una breve ferrata, per chi desidera buona cucina e relax, consiglio di raggiungere il Rifugio Genova/Schlüterhütte, Attenzione: il gestore, Martin, è uno specialista nel preparare la “grappa” alla Genziana..che lascia senza fiato!!.
Si ridiscende verso i prati del Putia, il percorso ora è facile e con un dislivello molto contenuto, lungo il percorso consiglio di fermarsi alla Malga Vaciara,ottima scelta le “Uova, Speck, Patate”, nella vera tradizione Ladina, gentile e disponibile il gestore, sostate!!!in montagna non si corre!!,continuando lungo il sentiero comodo e ben tenuto e poche decine di metri di dislivello, arriviamo al Passo di Goma, da dove inizia il percorso di rientro al Passo delle Erbe, passando dal Munt de Fornella, David Erlacher ha in serbo una birra di alta qualità ed il trono per gli escursionisti che percorrono il Giro intorno al Sass Pütia/Roda de Pütia…non mancate di salutarmelo

Annunci